Dall’8 all’11 settembre a Bologna la 29esima edizione di Sana, Salone internazionale del biologico e del naturale, con oltre 900 espositori

Torna, con la 29esima edizione, Sana. Il grande quartiere fieristico di Bologna è pronto a ospitare il Salone internazionale del biologico e del naturale, da venerdì 8 a lunedì 11 settembre 2017. Un appuntamento irrinunciabile per chi è interessato al settore, premiato da un notevole e crescente successo di pubblico. Lo scorso anno i visitatori sono stati 47mila, con 800 espositori presenti: quest’anno saranno 920 le aziende (+10 per cento), dislocate su 22mila metri quadri.

Nell’ultimo anno il 78 per cento delle famiglie italiane ha comperato almeno un prodotto bio

Il food sarà ancora una volta protagonista della kermesse occupando i padiglioni 25, 26 e 32. Ma gli ambiti che la fiera intende coprire sono molto ampi e vanno dalla cura del corpo al green style. Attesi buyer internazionali da 30 Paesi con 2500 incontri b2b programmati, con taglio del nastro e convegno inaugurale, l’otto settembre, alla presenza del viceministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Andrea Olivero.

Ad aprire la convention sarà un dibattito sul nuovo quadro normativo europeo in materia di agricoltura biologica (Quale regolamento per potenziare la crescita del biologico europeo?) che vedrà confrontarsi i rappresentanti delle principali organizzazioni europee del settore con il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.

Lo stato del bio in Italia è in piena salute. «Solo in Italia nel 2016 – sottolinea Paolo Carnemolla, presidente di FederBio – si sono registrati incrementi record: +20 per cento di aziende agricole, +25 per cento di imprese di trasformazione e +20 per cento di superfici agricole coltivate a metodo biologico. Una crescita dovuta anche ai cambiamenti del mercato: nel 2016 la domanda di prodotti bio ha infatti raggiunto il valore di 4.744 milioni di euro».

Il nostro Paese rimane leader in Europa in un settore che a livello mondiale è stimato in 60 miliardi. Le vendite 2016 nel canale specializzato hanno segnato un +3,5 per cento, mentre nella Gdo l’aggiornamento Nielsen registra addirittura +16 per cento. Le famiglie user bio sono cresciute di 1,2 milioni solo nel 2016, come fotografato dall’Osservatorio Sana 2017 curato da Nomisma e promosso da BolognaFiere, con il patrocinio di FederBio e Assobio.

Secondo la nuova ricerca di Nomisma, che verrà divulgata durante la manifestazione, le famiglie che hanno acquistato un prodotto bio almeno una volta in un anno sono passate in cinque anni dal 53 per cento al 78 per cento del totale. Tra i consumatori bio, poi, la fidelizzazione è molto forte: i frequent user consumano prodotti bio almeno una volta la settimana. Assenza di prodotti chimici/pesticidi, qualità, sostenibilità ambientale sono i driver principali insieme con la capacità di innovazione.

Tra i padiglioni della fiera si potranno scoprire le ultime novità in tema di alimentazione bio: ben 700 le referenze in mostra con Sana Novità. Tra queste la nuova gamma Alce Nero Fresco che sarà presentata in anteprima proprio durante la manifestazione. Come ogni anno, nello spazio Sana Shop i visitatori potranno acquistare direttamente i prodotti delle aziende espositrici.

Ben 70 gli appuntamenti tra convegni, workshop e presentazioni. Nell’ambito di quelli organizzati per Sana Academy, che prevedono la partecipazione di relatori di spicco del panorama accademico nazionale e che si svolgeranno il sabato e la domenica, da non perdere è il focus sull’evoluzione del microbiota intestinale in rapporto alla sua interazione con la nutrizione. Si tratta di una delle tematiche più all’avanguardia che stanno riscuotendo l’interesse della ricerca internazionale. Le dottoresse Marina Elli, Aurelia Santoro e Rita Ostan parleranno dell’importanza della flora batterica intestinale per la salute della persona e di come una corretta nutrizione sia alla base dell’equilibrio del microbiota.

Tra gli altri appuntamenti classici all’interno della manifestazione, il VeganFest, l’evento di riferimento in Italia per il mondo vegan. Tra gli eventi collaterali, per chi vuole vivere la città, Sana City, in collaborazione con Eco-Bio Confesercenti, offre 10 giorni di appuntamenti green, degustazioni, aperitivi, brunch, laboratori, sparsi in tutta Bologna. Per i gourmet, sabato 9 settembre, il Sana Day: per tutto il giorno e fino a mezzanotte 32 esercizi, ristoranti, trattorie forni, bistrot, proporranno piatti a base di ingredienti biologici e naturali. La giornata speciale è organizzata da Confcommercio–Ascom Bologna.