Chi cucina a casa acquista sempre più attrezzature professionali per la ristorazione, come quelle distribuite dallo store online Gastrodomus: liberano la creatività e consentono di ottenere preparazioni top

Una cucina domestica come quella di un ristorante. La foodtech revolution entra nelle case degli italiani. Complici anche i tanti reality dedicati al cibo, che mostrano la strumentazione professionale dei grandi chef, sono in molti oggi a chiedere questi dispositivi. E le aziende rispondono positivamente alla domanda, con prodotti entry level per il mercato consumer. Ovviamente le prestazioni di queste attrezzature non possono essere le medesime di quelle «spaziali» utilizzate da Oldani o Berton (avventurarsi in una cucina di uno stellato è come entrare alla Nasa). Ma bastano per fare un salto di qualità: liberano la creatività e permettono di preparare piatti di altissima qualità. L’Ifr (International Federation of Robotics) stima che nel 2019 i robot domestici potrebbero raggiungere 31 milioni di unità per un valore di 13,2 miliardi di dollari.

Tra i prodotti di tendenza, abbattitori ed essiccatori, ma anche apparecchiature per le paste fatte in casa e fry top

La produzione è molto variegata e implica una padronanza di informazioni tecniche per capire quale strumento possa risultare più adatto alle aspettative. Un modo semplice per orientarsi su questo mercato è affidarsi a professionisti del settore, come Gastrodomus. Nata circa quattro anni fa a Pordenone, dall’intuizione del titolare Stefano Carnielli, questa azienda opera nel settore delle apparecchiature per la ristorazione con 12mila prodotti sullo store online, divisi in ventuno macrocategorie. Una piattaforma che offre, pertanto, una vastissima scelta di articoli made in Italy, di alta qualità e a prezzi competitivi, cui si aggiunge lo show room ubicato nella città friulana.

«Tra i prodotti più richiesti – spiega l’azienda che è un vero termometro del mercato – ci sono gli abbattitori di temperatura. Quelli proposti consentono l’utilizzo per varie tipologie di cibo e sono predisposti per l’inserimento di 3, 5 o 10 teglie con peculiarità di vari cicli di abbattimento».

«In meno di 90 minuti – spiega – si può passare da una temperatura di +90° C a +3° C misurati al cuore di prodotti confezionati o di grande pezzatura. Con i cicli di surgelazione rapida, invece, si può passare da +90° C a -18° C in meno di 4 ore e questo processo è ideale per surgelare rapidamente qualsiasi prodotto da stoccare e conservare in un altro vano a -18° C».

Gli abbattitori di temperatura su Gastrodomus sono molto richiesti per la loro versatilità. Chi ama il pesce potrebbe surgelare in tempi brevissimi e viceversa. Per circa mille euro ci si può portare a casa un prodotto eccezionale che consente un cambio di passo da Formula 1 per chi si delizia ai fornelli.

Tra i gli altri prodotti che fanno tendenza ci sono, poi, i roner per la cucina sottovuoto, molto amata dai grandi chef, e gli essiccatori. Quest’ultimi sono attrezzature molti utili in quanto permettono di essiccare diversi cibi mantenendo le qualità nutritive e organolettiche delle pietanze stesse. Frutta (mele, per esempio), ortaggi, pesce, carne, funghi, erbe aromatiche, radici, fiori, semi, biscotti, meringhe. L’essiccazione permette di eliminare l’acqua presente nei cibi, bloccando così l’azione di microbi e muffe che potrebbero ossidare o decomporre l’alimento. Consumare un prodotto essiccato è pertanto ottimale sul piano salutare. «I grandi chef ormai hanno sostituito questi macchinari all’utilizzo dei forni che rischiano di bruciare il prodotto, se non si pone la dovuta attenzione – ci spiegano i tecnici di Gastrodomus – Ma gli essiccatori vengono utilizzati anche dai privati per conservare più a lungo le eccedenze ortofrutticole».

I clienti si affidano a questa piattaforma di e-commerce per la presenza di prodotti che durano nel tempo e alla consulenza offerta da un team molto preparato che segue l’acquirente anche dopo l’acquisto. «Nell’ultimo periodo abbiamo riscontrato un aumento del 30 per cento di privati che ci contattano per acquistare piccole attrezzature. L’utente si affida a noi soprattutto per la vastità di prodotti a catalogo tra i quali poter scegliere, nonché per i prezzi e per la comodità di ordinare online e ricevere il prodotto direttamente a casa».

Tra gli altri articoli top, spiccano i macchinari per le paste fatte in casa, che consentono grande risparmio di tempio ed energia. Quindi piani cottura, fry top per bistecche, hamburger, pesce e verdure, che vengono appoggiati direttamente sulla piastra, piccole impastatrici per pane e dolci. Molto richieste anche le pentole, scelta tutt’altro che semplice, visto che il materiale deve garantire la piena sicurezza alimentare. L’estetica in questo caso non basta: bisogna fare attenzione alle graffiature, che potrebbero svelare composti dannosi. Le più vendute sono quelle in acciaio inossidabile, materiale duraturo nel tempo, solido e resistente alla corrosione, igienico e facile da pulire. Grazie a queste caratteristiche, viene pertanto prediletto come strumento di cottura all'interno di mense, ristoranti e servizi di catering. Le pentole in alluminio, invece, vengono utilizzate principalmente per le cotture su piani a induzione. Pentole e padelle in pietra lavica sono invece l’ideale per cotture sane, light e senza grassi.