La pasta alla gricia è un classico della cucina italiana del Centro Italia, questa è la versione degli chef della scuola di cucina di Rossano Boscolo

Un piatto che ha fatto la storia della pasta in Italia. La pasta alla gricia nasce nelle campagne di Rieti, vicino ad Amatrice, ed è l’antenata della ben più famosa Amatriciana. Per fare la pasta alla gricia servono pecorino e guanciale, il pomodoro che ha dato origine alla Amatriciana è arrivato nel sugo nell’Ottocento. Gli chef del Campus Etoile Academy hanno voluto interpretare questo classico, ma senza stravolgerlo, solo aggiungendo ancora più sapore attraverso una crema al pecorino, per far esaltare ancora di più questo formaggio tipico del Centro Italia.

Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta:

  • 320 g di rigatoni
  • 120 g di guanciale
  • 30 g di aceto bianco
  • 80 g di pecorino romano grattugiato
  • Q.b. di pepe bianco
  • crema al pecorino

Per la crema al pecorino:

  • 100 g. di latte
  • 100 g. di pecorino grattugiato

Procedimento:

Per la crema di pecorino:

  1. Portare il latte a 80°C.
  2. Aggiungere il pecorino gratuggiato e mescolare con una frusta, fino a che si forma una crema liscia e omogenea.
  3. Tenere da parte (al caldo) fino al momento dell’utilizzo.

Per la pasta:

  1. Portare a ebollizione l’acqua per la pasta. Tuffarvi la pasta.
  2. Cuocere per il tempo di cottura indicato sulla confezione.
  3. Nel frattempo, scaldare sul fuoco una padella.
  4. Tagliare il guanciale a cubetti, metterlo in padella e lasciarlo a “sudare” finché non diventa dorato.
  5. Sfumare il guanciale con l’aceto di vino bianco.
  6. Aggiungere un mestolo dell’acqua di cottura della pasta, non salata, in modo da farla restingere per creare una salsa.
  7. Aggiungere la crema di formaggio.
  8. Scolare la pasta e versarla nella salsa.
  9. Farla saltare aggiungendo il pecorino grattugiato ed il pepe bianco macinato al momento.
  10. Servire calda.