Un Barolo di La Morra è il miglior vino 5 Star Wine, il concorso enologico di Vinitaly, ha avuto la meglio sui 441 arrivati in finale con più di 90 punti

Si è concluso pochi giorni prima dell’inizio del Vinitaly il rinnovato concorso 5 Star Wines che premia i migliori vini presenti alla manifestazione veronese. Sotto la guida di Ian D’Agata, direttore scientifico di Vinitaly International Academy, una giuria dal profilo internazionale ha testato qualcosa come 2153 vini di 578 aziende provenienti da tutto il mondo vitivinicolo: Italia, Francia, Sudafrica, Ungheria, Slovenia, Croazia, Messico, Romania, Ucraina, Hong Kong, Turchia, Canada e Cina.

I vini in finale di 5 Star Wines diventeranno una guida che sarà usata nelle manifestazione di Vinitaly

Quello che ha ottenuto il punteggio più alto è il Barolo Docg Bussia 2013 dell’Agricola Gian Piero Marrone, La Morra (CN) che ha ottenuto un punteggio pari a 96 centesimi. Ma andando con ordine, i vini in concorso sono stati divisi in sei diverse categorie: bianco, rosato, rosso, dolce, frizzante e spumante. Il premio della miglior cantina viene assegnato a quella che aveva la media punteggio più alta con tre vini in almeno due tipologie diverse ed è stato portato a casa da Banfi di Montalcino.

I vini premiati sono per la categoria bianco: Vermentino Di Gallura Docg Vendemmia Tardiva “Sciala” 2015 della Surrau Società Agricola, Arzachena (OT), con il punteggio di 95. Per la categoria rosato: Lazio Igp Rosato “Albiola” 2016 del Casale Del Giglio Azienda Agricola, Le Ferriere (LT), con il punteggio di 92.

Per la categoria rosso il già citato Barolo Docg Bussia 2013 con il punteggio di 96. Mentre per la categoria dolce il Moscadello Di Montalcino Doc Vendemmia Tardiva “Florus” 2014 di Banfi, Montalcino (SI) con il punteggio di 95.

L’Emilia Romagna fa incetta nelle ultime due categorie. Per quella dei frizzanti il premio se lo aggiudica il Colli Piacentini Doc Malvasia Frizzante 2016 della Cantina Sociale Di Vicobarone, Vicobarone Di Ziano (PC, con un punteggio di 93. La categoria spumante è stata vinta da Vino Spumante Di Qualità Brut Rosé “Unique” 2014 di Medici Ermete & Figli, Reggio Emilia, con un punteggio di 94.

Oltre a questi è stato assegnato il premio al vino con il miglio rapporto prezzo/piacere. Quest’anno è stato assegnato a due vini ex-equo: il Valdobbiadene Docg Superiore di Cartizze Spumante Dry 2016 de Le Bertole Di Bortolin G. & C., Valdobbiadene (TV), che ha ottenuto il punteggio di 93 e al Marsala Doc Vergine Riserva Dry 2000 di Carlo Pellegrino & C., Marsala (TP), con un punteggio di 90.

Tutti i 441 vini della fase finale, oltre ai 17 della sezione Wine without Walls, quella dei vini senza o con solfiti aggiunti inferiori ai 40 mg/l, diventeranno un guida cartacea, la 5 Star Wines the Book 2017, la prima mai realizzata da una fiera internazionale. Sarà stampata entro l’estate e sarà distribuita durante gli eventi espositivi e tutte le altre iniziative di Vinitaly in Italia e all’estero.