Con Pepegrill si potrà fare un barbecue in casa senza problemi: elettrico e con un innovativo sistema di griglie al quarzo non fa fumo né cattivi odori

Barbecue senza fumi in casa. Il sogno di molti che abitano in appartamento e non hanno accesso a giardini o terrazzi adatti a installare un griglia. Pepegrill, azienda di San Martino di Lupari (PD), ha sviluppato un grill d’appartamento che funziona a energia elettrica e non fa fumo.

Un oggetto di design per gli amanti delle grigliate

La Pepegrill è stata fondata da Luca Civiero per creare un prodotto, chiamato appunto Pepegrill, in grado di permettere a tutti di godersi un piatto di carne, pesce o verdure alla griglia. Come è nata questa idea lo spiega lui: «Tutti amano la grigliata. È un momento gustoso, divertente e soprattutto conviviale. Ma il barbecue tradizionale spesso produce fumo e odori, così per chi non ha un giardino o un terrazzo (e dei vicini tolleranti) rimane un piacere proibitivo. Spesso anche per chi può, una grigliata richiede tempi lunghi, bel tempo e lascia sporco da pulire oltre a cenere da smaltire. Con l’innovativo Pepegrill No Smoke la nostra sfida è quella di portare la grigliata a chi finora ha dovuto rinunciarci: un barbecue che si può usare dentro casa perché non produce fumo».

Per rendere questo barbecue utilizzabile in appartamento sono state usate delle griglie dotate di resistenze al quarzo, simili a quelle utilizzate nei forni professionali, che permettono di raggiungere le temperature tipiche di un barbecue.

«Per innovare qualcosa non servono soluzioni complicate - ha spiegato Luca Civiero - occorre studiare a fondo, capire i limiti e quindi rimuoverli. Il problema non è solo il fuoco: i tradizionali grill a gas o elettrici esistono da sempre, ma nessuno risolve il problema del fumo. Il punto è la posizione della fonte di calore: sotto la griglia, proprio dove cadono i liquidi. Così, abbiamo trovato la soluzione: portare il calore sopra la griglia».

Un accorgimento che ha permesso di mantenere inalterata la qualità dei cibi, evitando che i liquidi vadano a finire su una superficie rovente, sprigionando i fastidiosi fumi e provocando, attraverso la fiamma, la carbonizzazione dell’alimento che è tossica. Tutta la struttura è stata progettata per riflettere il calore, così da avvolgere in modo uniforme gli alimenti. Sul fondo, al posto delle braci, c’è una vaschetta contenente acqua che raccoglie il grasso e gli oli di cottura. Disponibile in due modelli, da appoggio o dotato di carrello, è dotato di diversi accessori, come la piastra per cuocere pizza, focaccia o pane. L’unica cosa che il suo design gli impedisce di fare è il pollo intero cotto con la lattina di birra, ma è un piatto più americano che italiano, per il resto è in grado di preparate tutto: carne, pesce e verdure, e anche dolci.