Per tre giorni, dal 12 al 14 maggio, Olio Toscano Igp è protagonista a Milano con degustazioni e showcooking in giro per la città per farsi conoscere

Siamo piccoli ma cresceremo. Anche se a prima vista 11mila associati sono un numero grande, in realtà la produzione complessiva del Consorzio per le tutela dell’olio extravergine d’oliva Toscano Igp rappresenta una parte minima della produzione italiana. Sono pochi punti percentuali e della Toscana sono solo il 20 per cento, ma sono fieri della qualità che hanno raggiunto con il loro prodotto. Così fieri da portarlo in giro per tutta Milano e farlo conoscere ai milanesi e ai visitatori della città tra il 12 e il 14 maggio.

Produzione in calo, ma qualità elevata per l’Olio Toscano Igp

Per l’olio extravergine di oliva Toscano Igp sono tempi particolarmente duri, ma come per tutta l’olivocoltura italiana, con un significativo calo nella produzione, ma come ha sottolineato Fabrizio Filippi, presidente del Consorzio, la «qualità raggiunta è veramente molto alta». Per molti l’ulivo era una pianta baciata dalla fortuna, ma da qualche anno problemi fitosanitari, il clima “impazzito”, l’età di molte piante hanno segnato questa coltura che ora necessita di un rinnovamento. Sono in previsioni nuove piantumazioni e la liberazione di terreni oggi “bloccati” da vecchi ulivi non più produttivi.

In attesa che il nuovo corso dia i primi frutti, ma qui si parla di anni, si può assaporare, degustare e scoprire l’olio extravergine d’oliva Toscano Igp attraverso tre Ape Street Food che il Consorzio farà girare per Milano. Il 12 maggio faranno sosta in Piazza Argentina, Largo La Foppa e Piazza Piemonte; il 13 Viale Gorizia, Passeggiata Veronelli e Via Pontaccio. Il 14 ci sarà il gran finale con la partecipazione di tre chef toscani che prepareranno dei piatti che esalteranno al massimo le qualità di quest’olio. Sarà possibile assistere agli showcooking degli chef Stefano Pinciarori del Ps a Cerreto Guidi, Filippo Germasi dell’Acquapazza a Firenze e Maria Probst e Cristian Santandrea de La Tenda Rossa a Cerbaia.

Con loro l’appuntamento è il 14 maggio tra le ore 17 e le ore 19, così da permette a tutti di assaggiare i piatti dei tre chef. Filippo Germasi sosterà in via Argentina alle ore 17 e presenterà un Polpo con le patate viola e Olio Toscano Igp. Stefano Pinciaroli sarà raggiungibile in via Pontaccio alle ore 18 con la Tartare di pomodoro agli agrumi con spuma di Olio Toscano Igp. Alle ore 19 sarà la volta di Maria Probst e Cristian Santandrea in viale Gorizia con la Zuppa di pane liquido con una sfera di aglio e rosmarino, e filo e filo di Olio Toscano Igp.

Una tre giorni per scoprire questa eccellenza della Toscana che si presenta con uno slogan: Toscano sino al collo. Tutte le bottiglie saranno guarnite con un fascetta che riporta questa frase. Un messaggio per ribadire l’assoluta toscanità del prodotto e l’assenza di oli provenienti da altre regioni o Paesi.