Dispensa perfetta con i consigli di Lisa Casali e la tecnologia di FoodSaver. Prestando attenzione alla spesa e alla conservazione si può risparmiare tempo e denaro

Lisa Casali, ambasciatrice per WE-Woman for Expo e testimonial Wwf per l’alimentazione sostenibile, in collaborazione con FoodSaver, ha rivelato preziosi suggerimenti sulla corretta conservazione del cibo, fondamentale per evitare gli sprechi in cucina. Ecco così le dritte sulla dispensa perfetta che deve essere collocata in un luogo fresco e asciutto per evitare che i prodotti si deteriorino facilmente (quindi bandite le dispense vicino ai fornelli). Gli alimenti, suggerisce Lisa, devono essere sistemati in modo intelligente: in prima fila vanno messi i prodotti più vicini alla scadenza e dietro quelli appena comprati. Le erbe aromatiche, consigliabile avvolgerle in un tovagliolo leggermente inumidito per preservarne la freschezza e l’aroma e poi riporle in frigorifero. Gli ortaggi vanno conservati nell’apposito cassetto del frigo, in un sacchetto di carta o anche meglio sottovuoto. La tecnologia ultraventennale della FoodSaver rappresenta un valido aiuto su questo fronte, poiché propone una gamma di macchine per il sottovuoto, dal design bello e pratico. La sigillatura a livello professionale diventa una scelta alla portata di tutti e rende possibile avere alimenti sempre pronti e freschi, mantenendo intatti gli aromi, le sostanze nutritive e i sapori inalterati nel tempo. Un risparmio di tempo (non fare la spesa ogni giorno) e di denaro (si riducono gli scarti).

Bastano pochi accorgimenti per ridurre gli sprechi, la tecnologia FoodSaver aiuta a conservare al meglio gli alimenti

Lisa consiglia di tenere l’olio al buio e al fresco e per evitare un prematuro irrancidimento riporlo sottovuoto. FoodSaver propone una linea di speciali tappi in grado di sigillare ed eliminare l'aria da vini, oli o infusioni. Anche le scadenze vanno controllate: bisogna imparare a usare i propri sensi per capire se un alimento è ancora buono dopo la data di scadenza. Una sola è da rispettare tassativamente: quella delle uova. Programmare i pasti della settimana aiuta a non sprecare cibo: bisogna comprare solo quello che serve davvero, evitando scorte eccessive e gli acquisti d’impulso al supermercato. Lisa suggerisce ancora di conservare le parti meno nobili del cibo, i ritagli degli alimenti e i sottoprodotti delle ricette per usarli nei giorni successivi, essiccandoli, congelandoli o ricorrendo al sottovuoto.

La tecnologia Smart Seal, il top dei sistemi di confezionamento sottovuoto proposti da FoodSaver, è in questo caso utilissima. Si può usare la macchina senza mani e senza dover premere alcun tasto: si aziona automaticamente non appena viene inserito un sacchetto. Confeziona in sicurezza alimenti freschi, secchi e delicati. È dotato di un comparto per i rotoli, di taglierina e di un tubo a scomparsa per il collegamento degli accessori, anch’essi super funzionali. Tra questi, i contenitori per porzioni singole, impilabili, pratici e adatti per conservare sottovuoto porzioni di alimenti da consumare a scuola, in ufficio, al pic-nic; il quick marinator per marinare sottovuoto carni e verdure nel giro di pochi minuti anziché ore; i barattoli ideali per conservare alimenti secchi e sbriciolabili. Una linea completa
Più oculatezza durante gli acquisti e l'uso intelligente della tecnologia può aiutare a ridurre gli sprechi di cibo e di conseguenza a risparmiare soldi.