Campus Etoile Academy, la scuola di cucina di Rossano Boscolo, lancia un concorso con in palio tre borse di studio per diventare chef e pasticceri

Se diventare chef o pasticcere è il sogno di una vita il Campus Etoile Academy, la scuola di cucina di Rossano Boscolo, ha indetto un concorso con in palio tre borse di studio per frequentare un corso di alta formazione.

L’iniziativa è aperta a tutti i giovani tra i 18 e i 35 anni

Con “l’Etoile che meriti”, il nome dato all’iniziativa, la scuola di Tuscania vuole dare una concreta opportunità a tre giovani cuochi, dai 18 ai 35 anni, per dare una svolta alla loro carriera. Sino al 5 marzo sarà possibile inviare una sola ricetta per partecipare e provare a vincere una borsa di studio per il Lungo Percorso di Cucina, il Lungo Percorso di Cucina Salutista o il Lungo Percorso di Pasticceria.

La ricetta deve essere, nel primo caso, una rivisitazione in chiave moderna di una piatto della tradizione italiana. Si può presentare un antipasto, un primo o un secondo. Se si sceglie il percorso salutistico anche in questo caso sarà necessario presentare un antipasto, un primo o un secondo rivisitati in questa chiave. Chi ispira a diventare pasticcere, invece, dovrà presentare un dolce al piatto, al cucchiaio o al forno. Si può concorrere solo per una categoria.

Tra i tutti i partecipanti saranno selezioni 16 candidati, quelli che si sono dimostrati i più idonei, e saranno invitati a Tuscania, nella sede della scuola, dove davanti a una commissione dovranno eseguire il piatto presentato. Al termine della prova sarà decretato il vincitore per ogni percorso di studio.

Per partecipare è sufficiente collegarsi al sito del Campus Etoile Academy, nella sezione dedicata al concorso “l’Etoile che meriti”, compilare il form e inviare la ricetta, per due persone, con tanto di foto. È possibile anche inviare tutto il materiale via mail, indicando in oggetto: Candidatura di (nome e cognome) per la partecipazione alla selezione per il Lungo Percorso di (Cucina / Cucina salutistica / Pasticceria) aprile 2017. Eventuali approfondimenti sugli ingredienti usati, specialmente se legati alla promozione delle eccellenze del proprio territorio, potranno valere un bonus nel punteggio nella valutazione finale. Spazio ora alla fantasia e alla creatività.