Poco più di 18 ettari coltivati direttamente da Cantina Valpantena danno vita alla linea Brolo dei Gusti, due vini, un Amarone della Valpolicella Docg e un Valpolicella Superiore Doc, che rappresentano la massima espressione qualitativa di questa realtà veronese

Il Veneto e, in particolare la regione della Valpolicella, è un territorio abituato ai grandi numeri quando si parla di vino. La Cantina Valpantena Verona non sfugge a questa affermazione e, infatti, è una realtà da oltre 9,5 milioni di bottiglie all’anno. Numeri che potrebbero far pensare a una ricerca della quantità a discapito della qualità. Niente di più sbagliato. Il lavoro fatto da questa cantina sociale verso la qualità ha dato vita a una nuova linea di prodotti: Brolo dei Giusti. La massima qualità espressa in bottiglia da Cantina Valpantena.

Bottiglie serigrafate, tappi selezionati uno a uno, vigneti e uve scelti per la qualità: questa la strada per l’eccellenza della Cantina Valpantena

La linea Brolo dei Giusti comprende due vini, un Amarone della Valpolicella Docg e un Valpolicella Superiore Doc. Le uve di questi vini arrivano da tre vigneti in Valpantena condotti in modo diretto dall’azienda cooperativa: circa 18,5 ettari. Qui si trovano le verità tipiche: Corvina, Corvinone, Rondinella e Molinari. Le uve base per creare i vini che hanno reso famosa questa parte del Veneto.

Il nome brolo, che in dialetto significa campo protetto da un muretto a secco (marogne), una siepe o da alberi d’ulivo, è l’equivalente del Clos francese: una vigna preziosa e per questo protetta. Dei tre vigneti uno è un brolo e da questo nasce il nome della linea che già in questa scelta racchiude il concetto di prezioso, di particolare.

«La gestione diretta dei vigneti – spiega Luca Degani, direttore di Cantina Valpantena – ci ha permesso di sperimentare tecniche colturali avanzate come la confusione sessuale ed eliminare il diserbo chimico a favore di lavorazioni meccaniche del sottofila. La creazione di una società agricola, controllata al 100% da Cantina Valpantena, è stata una conseguenza naturale».

I vini Brolo dei Giusti sono stati creati per il sessantesimo della Cantina Valpantena e rappresentano il fiore all’occhiello di questa realtà, il culmine di un percorso di ricerca della qualità. Tutto ciò che viene appreso in questo progetto sarà trasferito anche alle 250 aziende agricole associate, parliamo delle tecniche di coltivazione e di cantina. Inutile sottolineare come questa linea sarà prodotto solo quando l’annata sarà favorevole, proprio per avere sempre un livello qualitativo elevato.

Le bottiglie prodotto sono in un numero limitato 8mila per l’Amarone e 12mila per il Valpolicella. Tutte numerate a mano e con la bottiglia serigrafata. Viene usato il tappo di sughero, ma prima di finire nella bottiglia viene passato al gas cromatografo per escludere eventuali difetti.

L’Amarone della Valpolicella Docg è un 2011, ottenuto miscelando in modo sapiente Corvina Veronese (80%), Corvinone (10%) e Rondinella (10%). È un Amarone già pronto, ma con tutte le carte in regola per poter invecchiare a lungo. Spezie, cacao, frutti rossi maturi, potente al naso e in bocca. Capace di avvolgere il palato con dei tannini vellutati, un vino ricco, tridimensionale. Un Amarone da bere sia durante un pasto sia come vino da meditazione forte dei 16° di alcol. Attenzione, solo leggendo la serigrafia si potrà avere la percezione dell’acolicità, altrimenti è ben equilibrata e “nascosta” dalle altre caratteristiche organolettiche.

Anche il Valpolicella Superiore Doc è un 2013 ottenuto da uve Corvina Veronese (75%), Corvinone (15%) e Rondinella (10%). Il diverso processo di vinificazione lo trasforma in un vino più immediato, di un colore rosso accesso con riflessi porpora: Quello che colpisce è il profumo di frutti rossi, viole, mandorla e spezie, un ricco bouquet olfattivo. In bocca il frutto rosso la fa ancora da padrone, è, come il cugino maggiore, caratterizzato da una struttura importante che lo rende adatto a invecchiare ancora un po’. Ottima la persistenza. Un vino da portare in tavola sicuri di fare la cosa giusta per soddisfare i palati dei commensali.

Entrambi i vini si possono trovare nelle migliori enoteche e nei migliori ristoranti, oltre ai negozi gestiti direttamente dalla Cantina. L’Amarone della Valpolicella Docg 2011, prezzo cantina, viene venduto a 47 euro, mentre il Valpolicella Superiore Doc 2013 è proposto a 22 euro la bottiglia.