Fonte Margherita rinasce e si presenta come un’acqua minerale dalle interessanti proprietà. Le fonti sono a Valli del Pasubio nelle Piccole Dolomiti

Ai piedi delle Piccole Dolomiti c’è un vecchio stabilimento per l’imbottigliamento: Fonte Margherita. Oggi questa struttura non è più così vecchia, è stata rimessa a nuovo e resa nuovamente operativa nel 2017 da Denis Moro, giovane imprenditore vicentino. Situata a Valli del Pasubio, in provincia di Vicenza, quest’acqua minerale nasce da tre fonti e gli stabilimenti sono situati 150 metri sotto. Il progetto voluto da Moro prevede un basso impatto ambientale, non creando un’area industriale per l’imbottigliamento ed eliminando la plastica in favore del vetro.

Solo bottiglie di vetro e di design, la plastica è stata eliminata per ridurre l'impatto ambientale

Fonte Margherita, infatti, sarà commercializzata solo in bottiglie di vetro, con vuoto a rendere, create apposta per questa realtà e caratterizzate da un design particolare. Ricordano infatti quelle del latte di tanti anni fa, quelle che si trovano in commercio tra gli anni ’50 e ’70. Queste bottiglie, inoltre, sono state studiate per essere riutilizzate diverse volte, se trattate in modo corretto anche più di dieci, prima di essere riciclate. Anche in fase di produzione si è scelto un metodo che annulla fumi e prodotti di scarto.

Un attento studio è stato fatto a monte, prima di metter sul mercato questa bottiglia. La forma ottagonale, la dimensione, le etichette: tutto è stato studiato nei minimi particolari, andato a recuperare, per esempio, etichette di 110 anni fa. Al momento non si troverà in commercio attraverso i canali della grande distribuzione, ma sarà presente sulle tavole dei ristoranti, specialmente quelli che vogliono distinguersi anche attraverso la bottiglia dell’acqua.

«In questi mesi – spiega Moro – abbiamo gradualmente ripreso in mano tutte le fasi dell’imbottigliamento fino a quando Fonte Margherita è tornata all’equilibrio economico e finanziario. Dopo aver ridisegnato l’azienda, partendo dalle radici del suo territorio, con l’obiettivo di darle una nuova identità, siamo pronti per lanciarla su scala nazionale. È il momento di puntare in alto e far scoprire le acque delle Piccole Dolomiti, tra le migliori d'Italia per leggerezza, con un residuo fisso di 47 mg/l e un Ph di 6.9».

Fonte Margherita è un interessante progetto di rivalutazione del territorio. Prima dell’acquisizione da parte di Moro, questa realtà veniva da anni di bilanci in rosso, ma nel giro di pochi mesi questo è stato cancellato e l’azienda è ripartita con obiettivi sempre più ambiziosi. Fonte Margherita ha un importante ruolo nel tessuto sociale della Valle del Pasubio e dà lavoro a oltre trenta famiglie nell'indotto locale. L’acqua minerale non è uguale dappertutto.