La tredicesima edizione del concorso gastronomico A tavola con il Nobile avrà come tema l’orto e i suoi prodotti. Madrina della manifestazione sarà Sonia Peronaci

L’edizione che inizia sabato sarà la tredicesima del premio A Tavola con il Nobile, un classico estivo realizzato dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano con il Magistero delle Contrade dell’omonima località. Sabato 22 e domenica 23 agosto le otto contrade di Montepulciano, in provincia di Siena, si sfideranno in un duello tra i fornelli. Prima di sfidarsi il prossimo 30 agosto nel Bravìo delle Botti, una corsa con i tonneaux per le vie del borgo rinascimentale.

Da quando è nato il concorso sono state recuperate oltre 200 ricette tradizionali

Le otto contrade dovranno cimentarsi in cucina per preparare il miglior piatto tradizionale che meglio si sposa con il Vino Nobile di Montepulciano, ma non sarà così facile, perché il tema della sfida cambia di anno in anno e, dopo i “pici”, la “nana” (anatra) e la cinta senese, ora è il turno dell’orto e dei suoi prodotti. Le contrade dovranno quindi seguire il tema: l’orto, dal campo alla tavola, proponendo un piatto a loro scelta che utilizzi i prodotti della terra per dare vita a ricette che rispettino la gastronomia locale. Sabato 22 ci sarà la prima sessione di degustazione e, per l’occasione, alcune contrade apriranno le proprie porte per permettere al pubblico di assaporare i piatti della tradizione. I menu proposti, inoltre, potranno essere assaggiati durante la successiva settimana, sia nelle contrade sia nei ristoranti di Montepulciano, dove saranno abbinati al Vino Nobile.

Il concorso è nato 13 anni fa da una fortunata intuizione del Consorzio e del giornalista Bruno Gambacorta, con l’obiettivo di recuperare ricette della tradizione da abbinare al vino di casa: il Nobile di Montepulciano. Da quando è nato sono state così raccolte oltre 200 ricette che hanno dato vita a sei libri. La giuria quest’anno sarà composta da quattro commissioni dove saranno suddivisi 18 giornalisti provenienti da tutto il mondo e che fanno parte anche della giuria tecnica. La proclamazione del vincitore si terrà il pomeriggio di domenica 23 agosto al Teatro Poliziano. Per l’edizione del 2015 la madrina sarà la fondatrice di Giallo Zafferano Sonia Peronaci.